A Kyoto con Tommaso (parte 2)

Seconda parte della giornata passata insieme a Tommaso (Tommaso in Giappone) a Kyoto. Come avevo scritto nel post precedente, dopo aver percorso l’intero Sentiero del filosofo e aver visitato il Ginkakuj (ne parlerò prossimamente) siamo andati a pranzo.

Pizzeria da Ciro

Lì vicino c’è la pizzeria di un mio amico giapponese: Pizzeria da Ciro. È un ragazzo che ha lavorato un anno e mezzo a Napoli per imparare il mestiere del pizzaiolo. Circa tre anni fa ha aperto la sua attività vicino l’incrocio tra Imadegawa dori e Shirakawa dori, a circa 10 minuti di cammino dal Padiglione d’argento. Parla un buon italiano ed un ottimo napoletano?

Tommaso si è fidato della mia positiva recensione e abbiamo proseguito la passeggiata fino alla pizzeria. Dopo i saluti Ciro ci ha proposto di mangiare la specialità del giorno: pizza con provola, rughetta, patate e mortadella. Tutti gli ingredienti importati dall’Italia. Personalmente non mi fa impazzire la mortadella e ho chiesto di sostituirla con del prosciutto crudo.

Eravamo così affamati e curiosi di assaggiare le pizze che ci siamo dimenticati di fotografarle. Me ne sono ricordato a metà dell’opera e quella che vedete in foto è la mia con il prosciutto. Una sola parola: deliziosa! Anche l’impasto è squisito e facile da digerire. Da quando ho scoperto Ciro, le volte che in famiglia c’è voglia di pizza si va da lui.

Shinnyodo e Konkaikomyoji

Finito il pranzo, poi, ho pensato di far visitare a Tommaso altri due templi che si trovano in zona: lo Shinnyodo e il Konkaikomyoji (familiarmente conosciuto come Kurodani san). La giornata era calda e soleggiata e, tra una chiacchiera e una risata, siamo arrivati allo Shinnyodo. Erano presenti poche persone, regnava il silenzio. In questo tempio è presente una campana con una storia particolare che racconto quando vengo a fare le dirette streaming.

Proseguendo il cammino siamo giunti al secondo tempio, il Konkaikomyoji. È uno dei miei preferiti, imponente ma al tempo stesso elegante e delicato. Luogo ricco di storia, soprattutto per il periodo che sancisce la fine dello shogunato in Giappone. Inoltre, vi è presente la famosa statua del Buddha africano, una statua in pietra anch’essa dalla storia interessante (sto pensando di effettuare la prossima diretta proprio dal Konkaikomyoji per mostrarvi il suo splendore in questo periodo).

Saluti

Terminata la visita ai due templi, ho accompagnato Tommaso alla fermata dell’autobus. Ci siamo salutati e ci siamo dati appuntamento nei giorni successivi (eventualmente ne parlerò in altri post). È stata una giornata ideale per passeggiare e per chiacchierare tra splendidi paesaggi e buonissime pizze.

 

Galleria foto:

 

Seguimi su Fb:
https://www.facebook.com/ddupig

Seguimi su IG:
https://www.instagram.com/diariodiunpapaingiappone/

Iscriviti al mio canale YT
https://www.youtube.com/channel/UC4z2ViRMWXQEF5UUkl5gPDg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WhatsApp Chat su WhatsApp